730 precompilato: piccoli danni collaterali

La costruzione del 730 precompilato ci sta consegnando in questi giorni i primi chiarimenti operativi e, puntualmente, si palesano incongruenze e "problemucci" pratici che, negli studi professionali, non sono assolutamente da sottovalutare.
Scopro oggi che, le Certificazioni Uniche che le ASUR mettono a disposizione dei medici di famiglia convenzionati col SSN (in apposita area internet riservata - invio a domicilio è diventato optional)  non contengono più l'indicazione dei contributi previdenziali Enpam trattenuti dall'ASUR stessa. Il dato è fondamentale perchè va indicato in dichiarazione dei redditi dei professionisti quale onere deducibile.
I software delle amministrazioni non contemplano tale informazione e pertanto ogni Asur andrà in ordine sparso. Alcuni funzionari hanno già messo le mani avanti consigliandoci (ahahah!) di reperire il dato dai singoli mandati (fogli paga) mensili, altri di avere sollecitato il problema (a chi?) senza avere ottenuto risposta.

La conclusione è che, per avere il dato utile in dichiarazione occorrerà riprendersi tutti i mandati di pagamento mensili e, in caso di controllo documentale 36-ter produrre, invece di un'unica certificazione, 12 documenti in cui vanno individuati e sommati i righi utili. Tutto più veloce e preciso vero?
Sarebbe bastata una semplice annotazione in calce alla Certificazione Unica, ma questo avrebbe comportato un fastidioso consumo di neuroni da parte di qualcuno e pertanto continuiamo pure a seppellire i contribuenti (e di riflesso i consulenti) di idioti e inutili adempimenti nascosti sotto il tappeto della SEMPLIFICAZIONE INESISTENTE.

Commenti

Post più popolari